Lun15072024

Font Size

Screen

Profile

Layout

Direction

Cpanel
Back COMUNICAZIONE

Comunicazione

V° CONGRESSO: CONFERMATA LA SEGRETERIA E APPROVATA LA MOZIONE

v congresso totaleSi è concluso con la rielezione dell’intera Segreteria Nazionale, il V° Congresso Nazionale della Fegica, tenuto a Roma, lo scorso 9 maggio 2013, presso l’Auditorium della Cisl.

In chiusura di una intensa giornata di lavori -interamente trasmessi in diretta streaming- aperti dalla Relazione affidata al Presidente Di Vincenzo e dai contributi al dibattito contenuti nei “saluti” portati al Congresso da numerosi ospiti, in rappresentanza delle Istituzioni e degli altri operatori del settore, sono stati in particolare confermati nelle loro cariche sia il Segretario Generale, Roberto Timpani, che il già citato Presidente, Roberto Di Vincenzo.

GESTORI A TOTALERG: FERMATE I CONTRATTI D'OPERA E APPLICATE GLI ACCORDI ECONOMICI

totalerg logo 1Giovedì 21 febbraio scorso, le Organizzazioni di categoria dei gestori si sono incontrate con la direzione di TotalErg, anche alla luce della recente comunicazione inviata al Ministero dello sviluppo economico, in seguito alla decisione dell'azienda di introdurre e cominciare ad utilizzare unilateralmente il contratto di prestatore d'opera.

Al termine dell'incontro, Faib, Fegica e Figisc hanno diffuso il seguente comunicato congiunto.

AGITAZIONI SOSPESE, MA IL MISE ASSUMA UNA DECISA INIZIATIVA

VERTENZA BENZINAI. LE OO.SS. PRENDONO ATTO DELLE RICHIESTE PROVENIENTI DAL GOVERNO E SOSPENDONO LE AGITAZIONI PREVISTE TRA NATALE E FINE ANNO. ORA, IL MISE ASSUMA UNA DECISA INIZIATIVA PER COSTRINGERE LE COMPAGNIE PETROLIFERE A RISPETTARE LA LEGGE E RIAPRIRE LA CONTRATTAZIONE

I vertici delle Organizzazioni di categoria dei gestori -Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc/Anisa Confcommercio- riuniti questa mattina per valutare lo stato della vertenza in corso alla luce dell’allarmante livello di tensione causato dall’inasprimento dei comportamenti delle compagnie petrolifere, hanno deciso di prendere positivamente atto dell’invito provenienti dal Governo e, perciò, di sospendere tutte le forme di agitazione previste tra Natale e fine anno.

STRAORDINARIA ADESIONE ALLO SCIOPERO

SCIOPERO BENZINAI. ADESIONE STRAORDINARIAMENTE COMPATTA DELLA CATEGORIA: MEDIA OLTRE IL 90% CON PUNTE DEL 96% NELLE GRANDI CITTA'. DELEGAZIONE DI MANIFESTANTI DI FRONTE A PIAZZA MONTECITORIO RICEVUTA ALLE 12.00 ALLA PRESIDENZA DELLA CAMERA.

Una grande e significativa manifestazione di partecipazione e compattezza.

In questo modo i Presidenti di Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc/Anisa Confcommercio commentano i primi dati che affluiscono sulle adesioni allo sciopero nazionale dei gestori iniziato alle 19.00 di ieri.

FILE E DISAGI IN TUTTA ITALIA. COLPA DI GOVERNO, PETROLIERI E BANCHE

SCIOPERO BENZINAI: GOVERNO, PETROLIERI E BANCHE VERI ED UNICI RESPONSABILI DI FILE E DISAGI. IMPIANTI CHIUSI A PARTIRE DALLE 19.00 DI OGGI

File e disagi ai distributori di carburanti ovunque in Italia: una situazione davvero odiosa -denunciano in una nota congiunta le Organizzazioni di categoria dei gestori, Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc/Anisa Confcommercio- sia per quanti debbono fare rifornimento, sia per coloro che in quegli impianti ci lavorano.

IL GOVERNO ALZA LE MANI. E' SCIOPERO!

VERTENZA BENZINAI: I PETROLIERI SI ARROCCANO E IL GOVERNO IMPOTENTE SI ARRENDE. SCIOPERO CONFERMATO IL 12 E 13 DICEMBRE

Nemmeno il Governo dei tecnici trova la forza e gli strumenti adatti per costringere le compagnie petrolifere a rispettare le leggi vigenti e che esso stesso ha introdotto.

Le evidenti violazioni, da ultimo dello stesso decreto “cresci Italia”, che hanno portato alla proclamazione dello sciopero nazionale dei Gestori, vengono persino rivendicate dai petrolieri, senza che il Ministero dello sviluppo economico sia stato capace di opporre qualsiasi freno a comportamenti che costituiscono una vera e propria aggressione nei confronti di circa 24.000 piccole imprese di gestione e di oltre 120.000 lavoratori occupati nel settore.

SCIOPERO CONFERMATO. IL 10 NUOVA CONVOCAZIONE AL MISE

VERTENZA BENZINAI: SCIOPERO CONFERMATO

Al termine dell’incontro tenuto con il sottosegretario De Vincenti, le Organizzazioni di categoria dei gestori -Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc/Anisa Confcommercio- hanno confermato lo sciopero nazionale dei gestori già proclamato per il 12 e 13 dicembre prossimi, sia su rete ordinaria che autostradale.

Abbiamo illustrato tutte le ragioni che ci hanno indotto alla proclamazione di una tale forma di protesta estrema -si legge in una nota congiunta delle tre Federazioni di categoria- alla quale siamo costretti da un comportamento dell’industria petrolifera nel suo complesso che continua a negare anche il più elementare rispetto delle norme che regolano il settore.

LA CONVOCAZIONE DEL 4 AL MISE. I GESTORI CHIEDONO L'INTERVENTO DEL GOVERNO SUI PETROLIERI

VERTENZA BENZINAI: PETROLIERI SORDI AD OGNI RICHIAMO AL RISPETTO DELLE LEGGI. SCIOPERO INEVITABILE SE IL GOVERNO NON INTERVIENE PER IMPEDIRE IL PROGRESSIVO FALLIMENTO DELLE IMPRESE DI GESTIONE

Il prossimo 4 dicembre, rispondendo alla convocazione del sottosegretario De Vincenti, le Organizzazioni di categoria dei gestori -Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc/Anisa Confcommercioporteranno una unica, decisiva richiesta: il Governo si faccia carico di garantire il rispetto delle norme che regolano il settore e trovi il modo, nell’emergenza, di imporre alle compagnie petrolifere un primo, immediato, tangibile intervento economico a favore delle imprese di gestione che attendono da anni
il rinnovo degli accordi.

DICEMBRE CALDO: SCIOPERO, "NO RID DAY" E STOP ALLE CARTE DI CREDITO

VERTENZA BENZINAI: SCIOPERO, “NO RID DAY” E STOP ALLE CARTE DI CREDITO A DICEMBRE, CONTRO GOVERNO, PETROLIERI E BANCHE

Le Organizzazioni di categoria dei gestori -Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc/Anisa Confcommercio- denunciano la drammatica crisi strutturale che attraversa la distribuzione carburanti e colpisce duramente le migliaia di piccole imprese di gestione che, malgrado questo, continuano a garantire il capillare servizio di rifornimento carburanti sulla rete ordinaria e su quella autostradale, essenziali per l’intero Paese e per la mobilità dei cittadini.

50 euro

50 europistola 153x145
Li dai al benzinaio. Ma a chi gonfiano le tasche?

Platts

plattssp 153x145
Cosa si nasconde dietro la quotazione internazionale

Mercato

catenefarfalla 153x145
Tante liberalizzazioni nessuna liberalizzazione

Selfizzazione

self1
Mettono il self service e lo chiamano progresso

Pompe bianche

pompa bianca 153x145
Il segreto? Comprano in extrarete e senza esclusiva