Mer19092018

Font Size

Screen

Profile

Layout

Direction

Cpanel
Back NOTIZIE

Notizie

l'intervista di Roberto Di Vincenzo per OIL&NONOIL

  • PDF

di-vincenzo-450Di Vincenzo (Fegica): “dalla violazione delle regole nasce l’illegalità, e non si combatte con la e-fattura”
“La lotta all’illegalità non si fa con la e-fattura ma con una serie di provvedimenti che nessuno, per ora, sembra prendere in considerazione”. Piuttosto “bisognerebbe mettere in atto almeno due misure, già presentate al Ministro Di Maio”: una riguarda un utilizzo diverso dell’Osservatorio Prezzi e l’altra la reintroduzione – nelle vendite sotto costo – dei carburanti che all’epoca erano stati espunti perché sotto sorveglianza.

NE' TOTEM, NE' TABU'

  • PDF

equilibriodi Roberto Di Vincenzo

Non c’è dubbio che i numerosi motivi di una diffusa criticità, non raramente drammatica, che negli ultimi anni ha investito la Categoria nel suo complesso e molti tra i Gestori in particolare, richiedano un supplemento di riflessione anche delle organizzazioni sindacali, nel tentativo di ricostruire una piena capacità di dare risposte immediate senza perdere di vista la necessaria preparazione delle condizioni di una prospettiva futura.

COORDINAMENTO NAZIONALE UNITARIO. LA MOZIONE CONCLUSIVA DEI GRUPPI DIRIGENTI

  • PDF

faib fegica figiscAl termine di un ciclo di incontri dei gruppi dirigenti di Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc/Anisa Confcommercio, è stata approvata una articolata mozione conclusiva che, di seguito, pubblichiamo integralmente.


DOCUMENTO UNITARIO DELLE PRESIDENZE/SEGRETERIE - Roma, Marzo 2017

Si sono riunite a Roma, le Presidenze e le Segreterie Nazionali di Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc Confcommercio per approfondire alcuni temi già esaminati nel corso della riunione dei gruppi dirigenti del dicembre 2016 e gennaio 2017 con l'intento di offrire alla struttura tutta ed alla riflessione del settore, ulteriori elementi di dibattito e di approfondimento.

CIPREG: POCO MENO DEL 2,8% IL RENDIMENTO PER IL 2016

  • PDF

cipreg02

Il pool delle compagnie assicuratrici incaricate di investire gli accantonamenti di fine gestione per i gestori iscritti al Cipreg ha comunicato che il rendimento per l'anno 2016 dei versamenti è stato di poco inferiore al 2,8% medio.

Come é sempre avvenuto in passato, anche quest'anno la gestione del Cipreg ha assicurato ai gestori aderenti un rendimento significativamente superiore (circa 40 volte!) a quello garantito dai BOT a 12 mesi (ma anche dei BTP a 10 anni, tanto per fare solo un altro esempio), vale a dire l'interesse riconosciuto ai gestori non iscritti al Cipreg che lasciano presso le compagnie petrolifere i loro accantonamenti.

La rilevazione ufficiale effettuata dal Ministero dell'economia fissa per l'anno passato un rendimento medio ponderato dei BOT a 12 mesi persino inferiore allo zero.

Per l'esattezza -0,14%.

Di seguito pubblichiamo la tabella dei rendimenti ottenuti dal 1996 in avanti.

COSA MANCA AL MERCATO DEI CARBURANTI PER ESSERE REGOLATO E TUTELATO COME GAS ED ENERGIA ELETTRICA?

  • PDF

cannocchialedi Roberto Di Vincenzo

Si può essere e rimanere “ideologicamente” orientati come meglio si crede; si può ispirarsi alle più alte ed autorevoli teorie macroeconomiche, ma onestamente appare davvero molto ardito poter sostenere che la sbornia della lunga stagione delle parole -mercato, liberalizzazione, concorrenza, competitività ovvero, sotto altro ma convergente profilo, modernizzazione, innovazione, selfizzazione, automazione- abbattutesi come manganelli sia sui “concetti” stessi che avrebbero dovuto interpretare che sulla carne delle persone (gestori certo, ma anche migliaia di dipendenti delle aziende), abbiano restituito al sistema della distribuzione carburanti ed al nostro Paese un Mercato anche meno che sano ma almeno degno di questo nome.