Dom27052018

Font Size

Screen

Profile

Layout

Direction

Cpanel
Back COMUNICAZIONE

Comunicazione

Gestori Gruppo api. Proclamato lo stato di agitazione. Disdetta accordi prezzo flessibile, sospensione prezzo massimo, sciopero di colore 26/27 giugno.

  • PDF

Comunicato stampa congiunto di Faib, Fegica e Anisa del 24 maggio 2018

GRUPPO API/IP: LA PROLUNGATA VIOLAZIONE DEGLI ACCORDI E DEGLI IMPEGNI VARIAMENTE ASSUNTI, ESPONE 5.500 GESTIONI AL FALLIMENTO E AD UN DANNO GRAVE ED ORMAI IRREPARABILE.

L’ACCORDO CON UP SUL CONTRATTO DI COMMISSIONE ALLA STRETTA FINALE

  • PDF

futuro ultima entrataIl lunghissimo e complesso negoziato avviato, così come previsto dalla legge 27/2012, tra le Organizzazioni di categoria dei Gestori e Unione Petrolifera, volto a definire nuovi modelli contrattuali e segnatamente una tipizzazione del contratto di commissione -primo esempio tra altri possibili in seguito e probabilmente necessari- è ormai arrivato alla stretta decisiva.

Tamoil si deve mettere l'anima in pace: in Italia ci sono norme che vanno rispettate da tutti. Non interpretate a proprio uso e consumo

  • PDF

tamoil autostrada sospesaTAMOIL NON PUO' IMPUNEMENTE FARE STRAME DI LEGGI E REGOLAMENTI CONTINUANDO A GODERE -COME NEL CASO DELL'INTERRUZIONE DI PUBBLICO SERVIZIO LARGAMENTE PRATICATA IN ASSENZA DI SANZIONI- DELL'INERZIA DI CONCESSIONARI AUTOSTRADALI DISTRATTI E DI UNA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE IMPIGRITA DALLA ROUTINE.

SI APRE LA STAGIONE DEGLI ACCORDI. DIFFICILI MA POSSIBILI

  • PDF

logoivcongressoIl Ministero dell’Economia e delle Finanze per gli oneri della carte di credito, la fatturazione elettronica e la comunicazione dei corrispettivi.

Unione Petrolifera per i nuovi modelli contrattuali ed il primo livello sullo schema di contratto di commissione.

I NETTI NO! DELLA FEGICA

  • PDF

no segnaleObbligo per i Gestori di emissione della fattura elettronica dal 1/7/2018, senza correttivi alla norma? La Fegica, dice NO!

All’equivoco del credito di imposta sul costo della moneta elettronica; senza correttivi alla norma che equiparino le transazioni fra carte di credito e di debito, che detassi i rimborsi e li renda fruibili trimestralmente; senza fissare un tetto alle commissioni bancarie che agiscono (nel silenzio totale) in regime di Monopolio (e che stanno raddoppiando -sempre nel silenzio- le commissioni) la Fegica dice NO! E’ GIUNTO IL MOMENTO DI AGGIUNGERE UN SECONDO NO! ALLO STRAPOTERE DELLE BANCHE ED A UN SISTEMA DI FAVORI CONTRO CHI PRODUCE!

ONERI CARTE DI PAGAMENTO E FATTURAZIONE ELETTRONICA, FEGICA VS VICEMINISTRO ECONOMIA E FINANZE ON.LE LUIGI CASERO

  • PDF

scriverefegRiportiamo la comunicazione del Presidente di Fegica Cisl, Roberto Di Vincenzo, inviata via PEC al Viceministro del Ministero Economia e Finanze On.le Luigi CASERO avente come oggetto: Oneri carte di pagamento elettroniche.

Che Fare?

  • PDF

chefareL'Ordinanza emessa dal Tribunale di Roma (in sede collegiale) ha indubbiamente una immensa rilevanza politica in quanto ribadisce alcuni principi che -nel corso degli anni- i titolari di impianti, nel nostro settore, avevano dimenticato.

Le Organizzazioni di Categoria, quindi, sono pienamente legittimate dalla Legge a fare Accordi economici

L'IDEGNO PASTICCIO DELLE GARE IN AUTOSTRADA. DECINE DI RICORSI AL TAR, OPACITA' DELLE PROCEDURE E ADESSO PURE RILANCI A 100 €/KLT.

  • PDF

nodo stradaComunicato congiunto del 16 dicembre 2015

AUTOSTRADE. UN PASTICCIO INDEGNO DOMINA LE GARE PER L’ASSEGNAZIONE DELLE AREE DI SERVIZIO.

LE DECINE DI RICORSI AL TAR SUL DECRETO FERRAGOSTANO DI MIT E MISE E L’ANDAMENTO OSCURO E A SINGHIOZZO DELLE PROCEDURE DI GARA DEI CONCESSIONARI.

E ALCUNE FRA LE COMPAGNIE PETROLIFERE CHE PUBBLICAMENTE SI SCAGLIANO CONTRO L’ALTO LIVELLO DELLE ROYALTY, NEL CHIUSO DELLE “BUSTE” RADDOPPIANO LE BASI D’ASTA E ARRIVANO A OFFRIRE FINO AL LIMITE DEI 100 €/KLT.

ADS AUTOSTRADE. TERZA TORNATA DI SCIOPERO 5 E 6 MAGGIO. IN PROGRAMMA AZIONI DI PROTESTA VICINO L'EXPO

  • PDF

autostrade11Comunicato stampa congiunto di Faib, Fegica e Anisa del 21 aprile 2015

AUTOSTRADE. IL GOVERNO COMPLETAMENTE INERTE, SOTTO SCACCO DEI CONCESSIONARI E DEI LORO INTERESSI. I GESTORI PRONTI PROCLAMANO LA TERZA TORNATA DI SCIOPERI: AREE DI SERVIZIO CHIUSE IL 5 E 6 MAGGIO. IN PROGRAMMA AZIONI DI PROTESTA SULLE AUTOSTRADE DI MILANO NEI PRESSI DELL’EXPO.